Perchè Termoleader?

Scegliere Termoleader significa affidarsi ai leader nella produzione di scambiatori di calore.


Scopri il nostro software di dimensionamento online


Domande frequenti

Scambiatori di calore a piastre

connessione all'impianto dello scambiatore
Domanda: è possibile modificare la connessione all’impianto rispetto alle indicazioni date sulla disposizione degli attacchi?
Risposta: si. Gli scambiatori sono simmetrici all’interno, e quindi è possibile scambiare i circuiti primario e secondario. È possibile inoltre invertire gli ingressi con le uscite, facendo però attenzione ad invertirli su entrambi i circuiti dello scambiatore per rispettare la controcorrente dei flussi.

Scambiatori di calore a piastre

ampliamento dello scambiatore
Domanda: è possibile ampliare le prestazioni dello scambiatore?
Risposta: per gli scambiatori ispezionabili si. Le barre di allineamento e la tiranteria sono dimensionate per garantire una ampliabilità almeno del 20% del pacco piastre, e conseguentemente delle prestazioni.

Leaderbox-TC

circuiti A e B
Domanda: è possibile invertire i circuiti A e B?
Risposta: si. I circuiti sono simmetrici sia in termini di scambio termico che di circolazione.

Preparatori-AIW

sistema a cascata
Domanda: è necessario prevedere un sistema a cascata di preparatori?
Risposta: no. I preparatori Termoleader sono dimensionati sul fabbisogno massimo dell’utenza e sono dotati di un sistema di regolazione con tecnologia LeaderTwin che consente una regolazione ottimale sia ai regimi massimi che minimi del sistema. Inoltre il sistema flussostato utilizzato è in grado di rilevare portata minime di 1.8 litri al minuto indipendentemente dal diametro della tubazione.

Scambiatori di calore a piastre

pulizia delle piastre
Domanda: devo effettuare la pulizia delle piastre periodicamente?
Risposta: si. È buona consuetudine eseguire una manutenzione di pulizia programmata. La frequenza di questa operazione dipende dalla tipologia dei fluidi di esercizio, dal loro grado di sporcamento, dalle temperature di esercizio e da altri fattori specifici connessi all’impianto ed alla tipologia di esercizio termico che lo scambiatore svolge.

News e approfondimenti